Cerca

Aitic Abruzzo

Associazione Italiana Tecnici Istologia Citologia – Abruzzo

Categoria

Linee guida e protocolli

TSLB in Sala Settoria, AITIC e SIAPEC avviano indagine conoscitiva

Uno dei temi più dibattuti negli ultimi anni riguarda il ruolo dei Tecnici di Laboratorio Biomedico in Sala Settoria. AITIC e SIAPEC hanno avviato un confronto per il lancio di un’indagine conoscitiva tra le Anatomie Patologiche italiane finalizzata a verificare lo stato di fatto.
L’intento è quello di arrivare a definire un protocollo collaborativo tra Patologi e Tecnici di Anatomia Patologica al fine di disciplinare l’attività che viene svolta.
Già nel 2007 AITIC e SIAPEC avevano sottoscritto un protocollo d’intesa sul campionamento istologico, sul ruolo del TSLB in Sala Settoria e sul ruolo del TSLB nella citologia (Protocollo intesa 2007 AITIC SIAPEC).
Il rappresentante di AITIC nel Direttivo SIAPEC, Moris Cadei, si farà portavoce delle istanze dei Tslb in un processo di riconoscimento di competenze avanzate.
L’argomento sarà inoltre affrontato in una sessione dedicata del Congresso Nazionale AITIC in programma per il prossimo Ottobre 2020 e coordinata da Antonio Esposito.

La formazione e l’informazione degli operatori sanitari in merito al corretto utilizzo dei dispositivi di protezione individuale

https://buonepratichesicurezzasanita.it/index.php/component/judirectory/11-formazione-gestione-e-supporto-agli-operatori-sanitari/46-la-formazione-e-l-informazione-degli-operatori-sanitari-in-merito-al-corretto-utilizzo-dei-dispositivi-di-protezione-individuale?Itemid=101

 

Il pericolo di una “controriforma”

In futuro, a meno di mettere in campo una “quarta riforma” vera, vedo i rischi di una controriforma cioè vedo i diritti di tutti malati e operatori, costretti a chinare la testa difronte agli obblighi economico-finanziario del paese. E questo nonostante oggi tutti parlino della necessità di riformare il sistema della sanità. Ma di quali riforme si parla in realtà?

http://www.quotidianosanita.it/studi-e-analisi/articolo.php?articolo_id=84570&fr=n

 

Gestione del rischio biologico correlato alla epidemia di COVID-19 nella manipolazione dei campioni tissutali e citologici, con particolare riguardo ai campioni a fresco o non adeguatamente fissati.

24 marzo 2020 Versione 01/2020

Mattia Barbareschi 1, Valeria Ascoli 2, Emanuela Bonoldi 3, Alberto Cavazza 4, Romano Colombari 5, Emanuele Dainese 6, Fabio Facchetti 7, Guido Fadda 8,Gerardo Ferrara 9, Filippo Fraggetta 10, Paolo Graziano 11, Giancarlo Murer 12 Esther Diana Rossi 13, Giulio Rossi 14, Giovanni Negri 15, Anna Sapino 16, per il Gruppo di Gruppo Italiano di Studio Gestione, Qualità e Sicurezzae Associazione Italiana Tecnici Istologia Citologia (AITIC)

Biosicurezza in anat pat 25 marzo 20 ver 5

COVID-19 I Dispositivi di Protezione Individuale (DPI)

Direzione Centrale di Sanità

DPI

 

Infezione respiratoria da COVID-19 DOCUMENTO SU AUTOPSIA E RISCONTRO DIAGNOSTICO

prodotto da
COMLAS E SIAPEC-IAP

Autopsia&riscontro-COVID-19

Le pubblicazioni scientifiche ‘spazzatura’ che non aiutano l’Evidence based medicine. Intervista a Tom Jefferson

Per ogni pagina di una pubblicazione scientifica su un trial clinico, possono esserci fino a 8.000 pagine di dati regolatori difficilmente accessibili. “Se non si prendono provvedimenti, rischiamo di essere costretti a dover ignorare le pubblicazioni, in quanto non siamo più in grado di riconoscere eventuali distorsioni o bias”. È quanto ci ha detto in questa intervista Tom Jefferson, del Centre for Evidence Based Medicine dell’Università di Oxford

Leggi…

Inappropriatezza in medicina di laboratorio. Dopo 20 anni di lotta siamo ancora al 33%?

Gentile direttore,
con piacere ho letto l’excursus sull’inappropriatezza in Medicina di Laboratorio e quali siano tuttora le strategie messe in atto per debellarla, a firma prof. Plebani ed altri. I primi studi risalgono alla fine degli anni 90 quando val Walraven C, Naylor CD  pubblicavano il  lavoro “Do we know what inappropriate Laboratory utilization is?”, Jama 1998: 280:550-8; che evidenziò al mondo della Medicina di Laboratorio che “avevamo i tubi che perdevano”.

leggi…

Ridurre l’inappropriatezza in medicina di laboratorio: come, quando e perché

Gentile direttore,
l’appropriatezza rappresenta uno strumento fondamentale per realizzare una Medicina efficace, efficiente e “sostenibile” per il Sistema Sanitario Nazionale. Si definisce “appropriata” una procedura se produce maggiori benefici che danni con un margine sufficientemente ampio da giustificarne l’uso. Sono, invece, definite “inappropriate” le procedure per le quali i rischi di danno per il paziente siano chiaramente superiori ai potenziali benefici. L’appropriatezza in Medicina, quindi, si misura sul singolo paziente analizzando gli esiti clinici e, a livello del Sistema Sanitario Nazionale, analizzandone gli effetti, anche in termini economici, sulla popolazione generale.

leggi…

Blog su WordPress.com.

Su ↑